Pro Loco Ficarrese

Associazione di promozione turistica di Ficarra (Me)

La Storia


La Pro Loco nacque nel 1969, su iniziativa di Amedeo Ferraloro e Pietro Ferraloro per creare qualcosa che potesse mettere in risalto il paese, una sorta di elemento propulsivo per portare avanti il lato socio-culturale, ambientale e sportivo di Ficarra.

Si avviarono così le prime importanti iniziative, quale quella di far mettere una foto di Ficarra nell’intervallo televisivo della RAI; il Festival delle voci nuove, condotto da presentatori come: Daniele Piombi, Alberto Lupo e ricco di cantanti come: Marcella Bella, i Banco, Gianni Togni, Rosanna Fratello, Minni Minoprio, Gloria Cristian, Bruno Martino, Iulia De Palma, I teppisti dei sogni e tanti altri.
Un’altra iniziativa molto importante fu la redazione della prima guida storico-turistica della zona.
Intanto, prendevano vita le attività dell’associazione.
L’attività teatrale, seguita da Amedeo Ferrarolo per la regia ed il trucco e dalla costante presenza della Prof. Nunziatina Cappotto per le prove.

 Dal punto di vista artistico, a loro spese, costruirono la scalinata per il Castello ed interessarono la Sovrintendenza per i restauri della Chiesa Badia e del Castello, per i dubbi sui materiali usati.
Richiamarono l’attenzione dei dintorni ed oltre, grazie ai convegni sui Nebrodi, in collaborazione col comune, e con il Prof.Giuseppe Celona;
portarono a Ficarra la poesia con il Festival di poesie, la presentazione di Maria Ferraloro da parte del Prof. Celona e del Prof. Ferraloro, e le mostre, come quella dell’artigianato nei locali del comune, e dell’antiquariato con oggetti risalenti al ‘500-‘600 quali spadini, di Vincenzo Piccolo.
Anche lo sport non venne trascurato, e si inaugurò così l’ippo-turismo nelle contrade limitrofe, le corse di biciclette promosse da Nunzio Valuri e in accordo con l’amministrazione, le gare podistiche e le famose marce ecologiche Ficarra-Sinagra o Ficarra-Matini divisi in gruppi mascherati che contavano tra i 100/200 iscritti, poi riprese da tutti i paesi del circondario.
Tennero in quegli anni a battesimo il cineforum, per il quale dovevano recarsi a Catania a rimediare le pellicole, novità che non ebbe consensi, specie alla proiezione del film “Il posto delle fragole” di Ingman Bergman.
Infine, si idearono iniziative che ancora oggi persistono: la tombola di natale, la befana dei bambini (con sorteggio),il carnevale (con il premio alla migliore maschera),le feste danzanti (quella di natale vedeva l’elezione di Miss Ficarra), la festa dell’emigrante (in onore ai molteplici emigranti di Torino, Vigevano, ecc.)
Nei 35 anni di attività molti sono stati i presidenti e i segretari e le sedi della “Pro Loco Ficarrese”.

Il primo presidente dell’associazione turistica Pro Loco ficarrese fu il ten. Giuseppe Busacca che, dopo un anno di divergenze sorte in seno al consiglio di amministrazione, venne sostituito dal dott. Pietro Ferraloro.
Per quache anno si fermò l’incarico di quest’ultimo, quando venne eletto assessore al comune, sostituito dalla moglie la Prof. Nunziatina Cappotto, ma tornò dopo l’assessorato.
Seguirono successivamente Giacinto Piccolo, Sebastiano Ravì e tra i più recenti Giuseppe Ricciardo, Gianluca Ferraloro e l’attuale Giuseppe Gammeri.
I Presidenti della Pro Loco sono stati:

  • Giuseppe Busacca
  • Pietro Ferraloro
  • Nunziatina Cappotto
  • Giacinto Piccolo
  • Sebastiano Ravì
  • Giuseppe Ricciardo
  • Gianluca Ferraloro
  • Giuseppe Gammeri (Attuale) coadiuvato da Marchese Giuseppe (vice Presidente), Pizzuto Aleksandra (segretaria) e i consiglieri: Ferraloro Gianluca, Pizzuto Carmelo, Marchione Antonio, Francesco Mangano

Primo segretario dell’associazione turistica Pro Loco Ficarrese fu Giulietta Milio, seguita da:

    • Maresciallo Gullà;

    • Maria Ricciardo;

    • Francesca Mancuso;

    • Giovannina Ballato; 
    • Meluccia Ridolfo;
    • Gianni Manganaro;

    • Beatrice Rosetta

    • Giuseppe Gammeri

e l’attuale Aleksandra Pizzuto

La prima sede si trovava in Piazza Vittorio Veneto, nei locali di proprietà della famiglia Ricciardo, adiacenti al palazzo baronale; la seconda in via S. Marco nei locali del Sig. Spiccia, la terza in via Madre Chiesa presso la famiglia Piccolo e l’attuale nei locali concessi dal Comune di Ficarra in via Roma n. 1 .

 

Tra le tante manifestazioni che la Pro Loco ha organizzato in questi trent’anni di attività, meritano sicuramente menzione:

La compagnia teatrale della Pro Loco, avviata da Amedeo Ferraloro ed ancora oggi attiva.

L’organizzazione del festival Voci nuove a Ficarra, manifestazione giunta alla sua XII edizione e poi sospesa per problemi economici.
La festa dell’emigrante che da trent’anni si svolge in piazza Umberto I il 13 agosto.
Oltre a cio’ l’associazione e’ presenta sul territorio per tutte le ricorrenze (Carnevale – festa della donna – Pasqua – Estate – Natale) con proprie manifestazioni.

Dal 2005 inoltre in collaborazione con l’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia), di cui fa parte, aderisce a progetti di Servizio Civile Nazionale, realizzati al fine di favorire l’impiego e la formazione di giovani risorse nel settore turistico-culturale del territorio.



No Replies

Feel free to leave a reply using the form below!


Leave a Reply